Archiv der Kategorie: coronavirus

Bitcoin cade sui risultati positivi del vaccino contro il coronavirus; Rischi in vista?

Il secondo tentativo di Bitcoin di chiudere oltre i 16.000 dollari ha colpito un muro lunedì, quando i commercianti hanno valutato gli ultimi progressi su un vaccino contro il coronavirus.

La crittovaluta di riferimento è scesa dello 0,77%, suggerendo che il suo anticipo della scorsa settimana, che ha portato il suo prezzo a un massimo di tre anni, si sarebbe invertito nelle sessioni giornaliere a venire. Il Bitcoin è sceso anche per meriti tecnici – per neutralizzare lo stato di ipercomprato sui grafici a medio e lungo termine – in quanto i trader hanno registrato i loro profitti al recente massimo storico di 15.977 dollari.

Al contrario, gli investitori hanno mostrato una tendenza rialzista intraday verso l’Indice del Dollaro USA (DXY). Il tasso del biglietto verde rispetto a un paniere di valute estere è salito dello 0,20%. Bitcoin e l’Indice del Dollaro USA hanno una correlazione positiva l’uno con l’altro.

Vaccino

Il Bitcoin è caduto in mezzo a una diminuzione delle offerte per i beni del rifugio sicuro di lunedì. Il capitale ha iniziato a spostarsi verso il dollaro statunitense e il mercato azionario statunitense dopo che Pfizer, una società farmaceutica, e BioNTech SE – il suo partner – hanno mostrato risultati positivi nei loro test di vaccinazione contro il nuovo coronavirus.

La notizia ha fatto rivivere le fortune dei perdenti della pandemia, come banche, compagnie aeree e compagnie di viaggio. Allo stesso tempo, i titoli tecnologici che hanno finora superato gli altri settori hanno ottenuto risultati meno buoni lunedì.

La Bitcoin è cresciuta in modo prominente sullo sfondo della pandemia e delle sue ricadute economiche. Con l’intervento delle banche centrali globali con massicci pacchetti di stimolo e altre politiche monetarie espansionistiche, gli investitori sono entrati in Bitcoin per le sue caratteristiche anti-fiat, in primo luogo la scarsità.

Un vaccino è servito come rischio per la Bitcoin. Aumentava la possibilità di curare le persone per ridurre la loro capacità di diffondere le infezioni da coronavirus. A sua volta, il vaccino ha permesso agli investitori di pensare in direzione di una riapertura più sicura delle economie. Ha anche puntato a ridurre la necessità di pacchetti di stimolo.

L’impatto della notizia è stato visibile anche su Gold, un rivale dei Bitcoin. Il metallo prezioso si è tuffato quasi il 4 per cento prima della campana di apertura di New York lunedì.

Qual è il prossimo passo?

Prima della notizia del vaccino, il Bitcoin ha mostrato i sintomi del topping out dopo non aver raggiunto i 16.000 dollari per due volte negli ultimi quattro giorni.

Sul grafico 4H, come mostrato sopra, la crittovaluta ha formato quello che sembra essere un Double Top. Tecnicamente, il modello funge da indicatore di inversione ribassista per il 75% del tempo, secondo la Samurai Trading Academy.

Se valido, il prezzo Bitcoin rischiava di scendere verso i 14.325 dollari, il supporto Double Top per testare il livello per un breakdown si muove verso i 12.700 dollari (la lunghezza massima tra il supporto e il picco del Double Top).

Al contrario, se il Bitcoin scuote il vaccino si preoccupa, allora potrebbe tentare di superare i 16.000 dollari per testare nuovamente i 20.000 dollari, il suo record fino ad oggi.